Domande frequenti

Iniezioni di ringiovanimento facciale

Qual è la differenza tra la tossina botulinica (botox) e l'acido ialuronico?

Botox e acido ialuronico possono trattare le rughe temporaneamente ma il loro effetto sull’invecchiamento del viso non è lo stesso.
La tossina botulinica o botulino è un neuromodulatore che blocca la contrazione muscolare e impedisce alla pelle di essere “marcata” da contrazioni ripetute dei muscoli facciali. La modalità di azione di Botox è che rallenta l’invecchiamento del viso a livello di regioni specifiche. L’azione di Botox è particolarmente efficace sulla fronte e le rughe intorno agli occhi.
L’acido ialuronico è un prodotto riassorbibile che è naturalmente presente nella pelle. L’atto ialuronico “riempie” la ruga permettendole così di essere sfocato e reso meno visibile (specialmente nelle pieghe nasogena, nelle labbra e nella regione del mento).
Queste tecniche non chirurgiche permettono di dare un aspetto più giovane e riposato al viso. Non sostituiscono necessariamente un ringiovanimento del viso o un intervento chirurgico alla palpebra, ma sono complementari a queste azioni.

Qual è la durata dell'azione della tossina botulinica (botox)? e acido ialuronico?

La durata dell’azione della tossina botulinica varia tra 4 e 6 mesi a seconda del caso
Per quanto riguarda l’acido ialuronico, la durata della sua azione dipende dal tipo di prodotto utilizzato. Pertanto, la durata dell’azione dell’acido ialuronico utilizzato per riempire le labbra è dell’ordine di 9 mesi, mentre la durata dell’azione dell’acido ialuronico utilizzata per aumentare il volume delle promette è dell’ordine di Da 1 a 18 mesi.
La durata dell’azione del prodotto che viene iniettata nel paziente viene spesso indicata durante la consultazione che precede il completamento delle procedure di iniezione.

Possiamo beneficiare di iniezioni di acido ialuronico e di tossina botulinica in un'unica seduta?

È possibile eseguire una sessione di ringiovanimento del viso in combinazione con l’iniezione di acido ialuronico e la tossina botulinica. In effetti, questi 2 prodotti hanno effetti complementari e la loro azione sinergica consente di ottimizzare il risultato di una sessione di iniezione.

Da quale età possiamo considerare un trattamento di ringiovanimento del viso?

Il trattamento di ringiovanimento del viso non dipende dall’età della persona, ma piuttosto dal livello di invecchiamento della pelle sul viso. I principali fattori dell’invecchiamento del viso sono il tabacco e l’esposizione al sole. Quando compaiono i primi marchi di invecchiamento cutaneo, una consultazione può essere utile per trarre beneficio da una valutazione della pelle e per mettere in atto misure che rallentano il suo invecchiamento.

Sulle procedure di chirurgia estetica

Come funziona la criolipolisi?

La criolipolisi può semplicemente curare un eccesso di grasso localizzato (pancia, maniglie dell’amore …) senza chirurgia e senza anestesia. Un dispositivo (Cool Sculpting) viene applicato all’area da trattare, che consentirà di eliminare le cellule di grasso in eccesso raffreddandole.
La sessione dura un’ora per zona da trattare. Durante la sessione puoi riposare, leggere un libro o guardare un film. In generale, sono necessarie 2 sedute (distanziate di alcune settimane) per trattare un’area. È possibile trattare diverse aree nello stesso giorno.
La frequenza delle sessioni è variabile in base al numero di aree da trattare e al numero di sessioni richieste.

Aumento del seno

Cos'è l'aumento del seno?

L’aumento del seno è una procedura chirurgica che aumenta il volume del seno e di solito viene eseguita su base ambulatoriale.
Questo aumento può essere ottenuto posizionando protesi di silicone (davanti o dietro il muscolo pettorale a seconda della forma e del volume iniziale del seno). Questo aumento può essere ottenuto anche con l’iniezione di grasso: il grasso viene rimosso dalla liposuzione nel ventre, fianchi o cosce e reiniettato nel seno.
In caso di posizionamento della protesi, è necessario indossare un reggiseno medico per 4-6 settimane.
Durante la prima consultazione, viene eseguita una simulazione 3D in ufficio per mostrare il potenziale risultato di questa operazione e definire con precisione il volume desiderato.

Qual è la differenza tra un aumento della protesi e un aumento mediante iniezione di grasso o lipomodelling / lipofilling?

Il lipofilling dà un risultato più naturale ma con un aumento del volume di 1 tazza. Dopo la lipomodellizzazione, circa il 25% del grasso iniettato verrà riassorbito.
L’aumento della protesi richiede la creazione di impianti ma consente di adattare meglio il volume finale ai desideri del paziente.

Esiste la possibilità di un accordo preventivo con la previdenza sociale per le protesi?

Gli aumenti del seno sono solo eccezionalmente coperti dalla previdenza sociale. La gestione riguarda principalmente i casi in cui la ghiandola mammaria non si è sviluppata alla pubertà. Una richiesta di un accordo preliminare sarà completata dal chirurgo e dovrà essere indirizzata al fondo di assicurazione sanitaria di base. Sarai quindi chiamato per un esame da un consulente medico che tornerà se un supporto è possibile.

Quando possiamo tornare al lavoro dopo l'aumento del seno?

Il lavoro può essere ripreso rapidamente in caso di lavoro d’ufficio. Tuttavia, è essenziale avere qualche giorno di riposo dopo la procedura (3-5 giorni idealmente). Per i pazienti che devono eseguire il lavoro con le braccia, è preferibile fornire da 7 a 10 giorni di riposo. Come parte della chirurgia estetica, non è possibile emettere un arresto del lavoro dopo la procedura.

È possibile eseguire un aumento del seno ambulatorio?

Questa procedura può essere eseguita su base ambulatoriale.

Qual è il tempo minimo per riprendere uno sport dopo l'aumento del seno?

La corsa può essere effettuata tra 21 e 28 giorni dopo l’intervento (con un reggiseno medico).
Per il nuoto, il recupero dipenderà dalla posizione delle protesi. In caso di protesi dietro il muscolo pettorale, occorrono da 6 a 8 settimane prima di riprendere gli importanti sforzi con le braccia. Se la protesi si trova di fronte al muscolo pettorale è possibile riprendere a nuotare 4 settimane dopo l’intervento.

Quali tipi di impianti vengono utilizzati per eseguire l'aumento del seno?

Uso le protesi al silicone (Laboratoires SEBBIN principalmente). La dimensione, la forma e la struttura degli impianti dipendono dalla morfologia del seno e dal risultato desiderato dal paziente.

Come è la consulenza di chirurgia estetica per l'aumento del seno?

Dovrebbe essere noto che prima di ogni gesto estetico, sono necessarie 2 consultazioni di almeno 15 giorni di distanza. Durante la prima consultazione, vi darò i vari documenti relativi all’intervento (schede informative). Uno strumento di simulazione 3D mi consentirà di mostrarti il potenziale risultato dell’aumento del seno e di definire con te la dimensione e il modello della protesi adattata ai tuoi desideri.
Possiamo quindi, se lo desideri e prevedi la consultazione dell’anestesia. La seconda consultazione consente, dopo un periodo di riflessione legale di 2 settimane, di confermare l’intervento e rispondere a qualsiasi domanda tu possa avere.

Riduzione del seno

In quali condizioni una riduzione del seno può essere sostenuta dalla sicurezza sociale?

Il costo della riduzione bilaterale del seno dipende dal fatto che la copertura previdenziale sia disponibile o meno. La sicurezza sociale si impegna a prendere in carico questa procedura se il chirurgo prevede una riduzione di almeno 300 g per seno. Questo sarà specificato durante la consultazione preoperatoria.

Blefaroplastica

Cos'è una blefaroplastica?

La blefaroplastica o la chirurgia estetica delle palpebre possono rimuovere la pelle in eccesso nelle palpebre. Questa azione può essere associata alla rimozione delle tasche adipose per migliorare l’aspetto della palpebra. La blefaroplastica ringiovanisce l’aspetto e dona un viso più rilassato. Migliora anche l’aspetto delle occhiaie.
Questa procedura può coinvolgere le palpebre superiori e / o le palpebre inferiori. L’operazione viene eseguita su base ambulatoriale e talvolta è necessario consultare un oculista prima di programmare la procedura.

Ricostruzione del seno

Come si può ricostruire un seno dopo la mastectomia?

Diverse tecniche di ricostruzione sono possibili dopo la mastectomia.

  • L’installazione di un expander (protesi di espansione) può essere presa in considerazione dopo la radioterapia se la pelle non ha sofferto troppo dei trattamenti.
  • L’iniezione di grasso (lipomodellante o lipofilling) aiuta ad addensare i tessuti e migliorare la qualità della pelle. Questa procedura può essere eseguita prima (per preparare la ricostruzione) o dopo la ricostruzione per espansore (per migliorare la qualità del risultato).
  • Quando queste tecniche non sono possibili, è necessario utilizzare i tessuti prelevati dal livello della schiena o della pancia per eseguire una ricostruzione della qualità. Queste tecniche sono chiamate ricostruzione del lembo (dorsale dorsale o DIEP).

liposuzione

Cos'è una liposuzione?

La lipoaspirazione rimuove il grasso in eccesso localizzato. Il grasso viene rimosso attraverso cicatrici molto brevi, solitamente nascoste nelle pieghe. Questa procedura viene eseguita più spesso su base ambulatoriale e il dolore dopo l’operazione è moderato. Le aree trattate possono presentare lividi (blu) per 15-21 giorni dopo la procedura.
È necessario indossare una guaina per 4-6 settimane dopo la procedura per ottenere un risultato ottimale.

ADDOMINOPLASTICA

Cos'è un addominoplastica?

Le mutandine addominali rimuovono la pelle e il grasso in eccesso dallo stomaco. questo intervento è spesso combinato con la liposuzione al fine di ottenere un risultato ottimale. Quando la pelle non è in eccesso, è possibile eseguire semplicemente una liposuzione dell’area.
L’intervento viene eseguito come parte di una breve degenza ospedaliera di 1 o 2 giorni. L’uso di una guaina addominale è necessario per un periodo di 4 settimane durante il quale è necessario evitare gli sforzi importanti.

Quando si può chiedere una gestione dell'addominoplastica da parte della sicurezza sociale?

La sicurezza sociale accetta, in alcuni casi, di coprire parte delle spese relative ad un’addominoplastica.
Per ottenere la sicurezza sociale, la pancia deve essere molto danneggiata e l’eccesso di lattina deve coprire, almeno in parte, il pube.
Tuttavia, prima di fare il gesto, è necessario compilare una richiesta di previo accordo che verrà inviata alla cassa malattia. Verrai quindi convocato dal consulente medico che darà il suo consenso o meno all’assunzione di responsabilità.